Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

On/Off

Diario (quasi) quotidiano

Giorno 8: Relazioni

Dieci minuti al giorno di tempo ininterrotto dedicato a un’altra persona. Questa la proposta di Perlmutter per l’ottava e ultima attività di liberazione del cervello. I dieci minuti possono essere in presenza, al telefono o in videochiamata. Mi pare una bella sfida di questi tempi in cui tutto si svolge in modalità multitasking. Dieci minuti…

Giorno 7: Meditazione

La meditazione è la vita. O meglio, la nostra vita può essere meditazione se decidiamo di essere svegli, consapevoli, presenti in tutto ciò che facciamo. Presenti con la mente (mindful) e con il cuore (heartful). A me piace anche l’idea di essere presente in modo gentile (kindful). Perlmutter propone di iniziare con 12 minuti al…

Giorno 6: Esercizio fisico

Esercitare il corpo ogni giorno. Questo è il mio obiettivo a partire da oggi. Cambiando attività fisica, dallo stretching alla aerobica, dal Feldenkrais alla camminata nordica. Ma impegnando almeno 30 minuti al giorno alla cura del corpo. Perlmutter consiglia di fare attività piacevoli e possibilmente in compagnia. Seguirò i suoi consigli anche se stamattina inizio…

Giorno 5: Sonno

Dormire è la forma più alta di meditazione. Lo dice il Dalai Lama, che apparentemente dorme 9 ore a notte. Sono convinto che dobbiamo dedicare ogni sforzo a migliorare il nostro sonno e con la malattia neurologica è ancora più importante. Perlmutter consiglia di creare un contesto che ci aiuti il più possibile a prepararci…

Giorno 4: Dieta

Siamo quello che mangiamo. Per questo è fondamentale dare la massima importanza alla nutrizione, in particolare se abbiamo problemi di carattere neurologico. Molti dei cibi che ingurgitiamo in modo inconsapevole, infatti, sono estremamente dannosi per il nostro cervello. Zuccheri e carboidrati presenti nei cibi di produzione industriale sono responsabili di processi infiammatori e di un…

Giorno 3: Esposizione alla natura

Non ho scuse. Uno dei parchi più belli di Roma, villa Pamphili, è a cinque minuti a piedi da casa. Ho una bella terrazza piena di piante. Ma raramente mi concedo un tuffo rigenerante nella natura. Perlmutter ci ricorda l’importanza di ritrovare il contatto con la natura: ci permette di “provare equilibrio, presenza mentale e…

Giorno 2: Empatia

Adoro i neuroni. Con quei tentacoli che cercano relazioni, dentro e fuori di noi. Oggi è la giornata dell’empatia. Perlmutter propone di dedicare qualche minuto al giorno a scrivere 5 motivi di gratitudine. Sembra facile, ma è un esercizio che richiede allenamento, pratica, impegno. Come tutti gli esercizi di questi dieci giorni. Ok, ci provo…

Giorno 1: Interazioni digitali

È arrivato il primo giorno. Oggi è il giorno dedicato a sperimentare come ridurre le abitudini legate all’uso eccessivo dei dispositivi digitali. Una prova difficile per me che con il digitale ci lavoro. Perlmutter propone, tra le altre cose di: eliminare le app inutili e inutilizzate sul cellulare eliminare il più possibile le notifiche sui…

Dieci giorni

“Questo programma rappresenta la libertà. La libertà dal caos del peso corporeo, dalla infiammazione cronica, dal dolore, dall’ansia, dalla mancanza di energia e dal sentirsi soli, indifesi e fuori controllo. Libertà dalla sindrome di disconnessione.”

Ciao riga’

Dice così la ragazzina alla stazione prima di allontanarsi dal gruppo degli amici, una decina di studenti liceali che tornano a casa da scuola. Si è appena sbaciucchiata con una amica e si porta appresso tre compagni. Si volta un’ultima volta e lancia un bacio con la mano. Niente di strano, se non fosse che…

20 minuti

È il tempo che ci mette il treno a portarmi a casa. Un tempo ideale per scrivere il post della giornata sul mio Diario quotidiano. Credo che proverò a usare questo tempo ogni volta che vado al lavoro in treno. È utile avere un orario fisso quando decidi di tenere un diario quotidiano. Ed è…

Καλό μήνα (buon mese)

I greci si augurano Καλό μήνα ogni primo del mese. Il mio amico Claudio non se lo dimentica mai: ogni volta che inizia il nuovo mese trovo il suo messaggio di auguri in WhatsApp.Apparentemente, l’usanza di augurarsi “buon mese” risale all’antico Egitto e, anche se sono sempre meno i greci che rispettano questa tradizione, mi…

Sulla danza

La danza è leggerezza dell’anima. Ricordo ancora la prima volta che ballai con una grande maestra come Maria Fux. Avevo vent’anni e insieme a un gruppetto di coraggiosi compagni del mio corso di teatro all’università salii sul palco e danzai per ore con Maria.Ci dava un ritmo, “pa pa pa pa a a” e un…

Una mente religiosa

“Una mente che non ha spazio nella vita quotidiana non potrà in alcun modo afferrare ciò che è eterno, senza tempo. Per questo la meditazione diventa straordinariamente importante, non la meditazione che si pratica, che non è affatto meditazione. La meditazione di cui parlo trasforma la mente e solo questa mente è la mente religiosa.…

Coltivare la curiosità

Sono curioso come una scimmia. Mi piace imparare cose nuove, seguire collegamenti inattesi, sorprendermi.A proposito, perché si dice “curioso come una scimmia”? Buddha parlava della “mente scimmia”, per descrivere i pensieri che non si fermano mai, i pensieri automatici che ci portano continuamente fuori di noi, distraendoci dal presente. E di solito i paragoni con…

Nutrirsi di conoscenza

Sono emozionato. Mi è appena arrivata una mail da Sarah King, una fisioterapista texana che seguo da un po’ di tempo. Il suo sito, invigoratept.com, è ricchissimo di informazioni, strategie, corsi per affrontare la malattia con la giusta consapevolezza e le giuste conoscenze. E oggi Sarah manda alla sua mailing list un libretto in formato…


Segui il mio blog

Ottieni i nuovi contenuti, spediti direttamente nella tua casella di posta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: